micaela-yoga-in-fascia-mamma

Mi sono state poste delle domande a tema

“ESSERE MAMMA E COME TROVARE IL TEMPO PER ME STESSA”

da un paio di amiche , Tiziana Santi e Stefania Menga, in una bellissima rubrica che è stata tenuta sul social Instagram.

Colgo con gioia questa iniziativa e prendo l’ispirazione per presentarmi un pò meglio qui sul nostro blog , scrivendo un articolo che racconti un pò di me, di Isaia e di Yoga in Fascia® .

Micaela e Isaia

Il mio nome è Micaela, sono mamma di un bimbo di 3 anni, Isaia, una di quelle mamme un pò yogi e un pò ad alto contatto, e subito per iniziare vi dico che entrambe questi due meravigliosi mondi mi hanno dato modo di approcciarmi al mio grande cambiamento da donna a madre, diciamo in quasi tutte le situazioni, tanto da potermi permettere oggi di dire di essere anche la madre di un bellissimo progetto dedicato appunto alle mamme in dolce attesa e a tutte le neomamme chiamato :

Yoga in Fascia®

“Come riesci ad organizzarti tra le mille incombenze quotidiane?

Prima ancora che il bambino nasca, riesce a portare una nuova vibrazione all’interno della coppia, e questa va ascoltata con il cuore e diciamo bilanciata all’interno di un sistema che aveva già un equilibrio prestabilito . Non è a caso che spesso le donne nel post parto possono cadere in difficili momenti, si sentono sole, a volte incapaci, ma anche a volte più sicure, certo è che la nuova quotidianità di madre diventa assolutamente un momento da coltivare con amore e fiducia.

L’organizzazione della giornata non dipende più da te e basta, l’attenzione va costantemente portata al bambino, quindi fuori da te stessa, è un paradosso o così sembra, ma questo gioco fa in modo di poter amplificare la nostra stessa presenza. E’ solo nella capacità di ascoltare che puoi trovare il modo migliore per organizzare il tuo tempo.Sta tutto nell’essere vere con se stesse,osservare le priorità senza giudizio,senza addossare ai nostri figli colpe o insoddisfazioni personali.

Come riesci a trovare tempo per te stessa?

I primi 18 mesi di Isaia sono stati decisamente tutti dedicati a lui, al suo inserimento in questo mondo. Lo ho allattato (fino a 26 mesi!!!), coccolato (e ancora oggi spalpugnato all’infinito), accompagnato nelle sue prime esperienze (e sempre al suo fianco), portato cuore a cuore (e ancora oggi portato in spalla quando necessario o per piccoli sonnellini capricciosi!), con lui ho praticato Yoga in Fascia® ogni qual volta potevamo, ma sinceramente di tempo per me stessa ne avevo davvero poco!

E’ normale, la mia vita si è stravolta.. ho rinunciato a tante cose a cui tenevo particolarmente per riassettare tempi e necessità della nuova famiglia. Un paio di esempi? Il mio lavoro principale fino a prima che Isaia arrivasse, quello di insegnante di snowboard, ed anche “qualche” formazione personale e professionale che mi ero prefissata di fare qui e lì …

Ma giuro che il tempo per me stessa poi però è arrivato! Credo che principalmente è arrivato quando ho davvero coscientemente accettato che quello che è oggi il tempo per me stessa va bene così, e non mi pongo alte aspettative sul mio corpo, sulla mia professione, ma semplicemente lascio scorrere e mi affido al Divino.

E quindi, senza programmazioni né aspettative, appena posso (quando dorme, quando è all’asilo, quando sta coi nonni…) medito, pratico o mi faccio bella!

Come tieni alta la tua motivazione?

Più che la mia motivazione tengo presente continuamente la mia intenzione, quello che è il mio sogno nel cassetto lo elaboro prima nel mio cuore poi nella mia mente, credo nella fisica quantistica, quindi in genere mi opero per creare al meglio la mia realtà!

Per voi mamme è difficile far combaciare tutto, hai consigli pratici da dare?

Consigli è una parola grossa, non ho la bacchetta magica, né mi sento una “guru illuminata”!

Però posso dire che è importate sapere che il bambino assorbe e quindi vive principalmente il nostro stato del momento, per ciò la cosa che vi consiglio di cuore è quella di provare a rimanere sempre nel presente, aiutatevi con il respiro, respirate perchè il vostro Prana possa aiutare lo scorrere di emozioni che magari intaccherebbero le vostre giornate. So che non è facile. Ma provarci non costa nulla! Quando siamo focalizzate su pensieri futuri e non nel qui e nell’ora purtroppo tutta la nostra energia non è convogliata nella maniera giusta.

Essere madre è un dono unico ed un figlio è una grossa possibilità di crescita personale per noi donne. Sono i nostri migliori maestri.

E allora quale tempo migliore da organizzare se non quello con loro?

Namastè.

Dott. ssa Micaela Placentino

Responsabile Formazione Insegnanti Yoga in Fascia®.

Informazioni ed iscrizione ai nuovi corsi

www.yogainfascia.com

contatti :

info@yogainfascia.com

Cell. +39 3284138831

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *