yoga babywearing

Sei una consulente babywearing in cerca di ulteriori stimoli? Oppure un’insegnante di yoga che si sta avvicinando al mondo del maternage? Allora sei nel posto giusto! Tra poche righe infatti scoprirai il nostro corso di babywearing yoga con un metodo totalmente nuovo che unisce questi due mondi.

Ti presentiamo quindi Yoga in fascia®!

Yoga in fascia® è un metodo riconosciuto dallo CSEN che prevede la pratica dello yoga con i bimbi neonati in fascia. La perfetta unione quindi tra babywearing e yoga. Ma cosa hanno in comune queste due discipline? Scopriamolo subito.

Andiamo al significato della parola yoga, cioè unione. Ma unione di cosa? Le risposte possono essere mille e tutte diverse tre loro, ma a noi è piaciuta in particolare l’unione tra mamma e bebè, una coppia “giovane”, il cui legame però nasce già fortissimo. Come tutti i legami però va protetto, coltivato, stimolato e la pratica dello yoga lavora in questo senso. L’unione, che fino al momento del parto era stata fisica, diventa spirituale e mentale. Lo yoga poi, in un momento come il post parto, è l’attività più adatta per chi vuole riprendersi il proprio corpo in modo dolce e senza traumi.

E il babywearing allora? La filosofia del portare, più di ogni altra, promuove il contatto tra mamma e bambino. Riprendendo pratiche ancestrali, come l’arte del legare e del fasciare, fa sì che le donne e i loro bambini stiano a stretto contatto durante tutta la giornata della mamma. Questo, al contrario di quanto si possa pensare al giorno d’oggi, non “vizia” i bambini, ma anzi li rende più fiduciosi di se stessi, perché si sentono amati e coccolati. Oltre che, banalmente, lascia la mamme con le mani libere di fare! Ancora una volta unione e amore quindi.

Un corso babywearing yoga è quindi la perfetta sintesi di questi concetti.

Un corso di yoga permette prima di tutto alla mamma di rimettersi in moto e prendersi cura di se stessa. Portare i bambini in fascia (o in un marsupio) le consente di farlo senza separarsi dal bambino (sia che non possa, sia che non voglia farlo).

Ma a parte la mera questione fisica, i vantaggi della pratica di Yoga in fascia® riguardano la “magia” che si crea. Avete presente quando si dice che i bambini vengono influenzati dall’umore della mamma? Ecco, questa cosa viene amplificata ulteriormente dalla pratica del babywearing, durante il quale i cuori si connettono come quando il bimbo era ancora in gravidanza. Cosa può succedere quindi se la mamma si sta prendendo uno spazio per star bene con se stessa grazie allo yoga, disciplina che da millenni ha lo scopo di portare benessere e relax nelle menti e nel corpo delle persone? Avete indovinato! Il bimbo “assorbirà” quel benessere attraverso la sua mamma.

Praticando il babywearing nella vita quotidiana, il bambino rimane a stretto contatto con la mamma, e viene perciò stimolato maggiormente, poiché partecipa alla vita familiare senza rimanere isolato nella sua sdraietta. Se ha poi l’occasione di partecipare a una lezione di yoga, avrà la fortuna di assorbire tutta l’energia positiva che si sprigiona. Le mamme invece hanno l’occasione di trovarsi e passare del tempo con altre donne nella stessa loro situazione.

E l’insegnante di Yoga in fascia® che ruolo ha in tutto questo? Abbiamo già parlato di questo in altri articoli, ma possiamo aggiungere che si tratta di uno sbocco professionale nuovo e originale, oltre che una grande opportunità di stare vicino ai piccoli e alle loro mamme nell’inizio di un viaggio magico: cosa ci può essere di più bello?

Scopri le date dei nuovi corsi di formazione!

Se desideri entrare nella community per scoprire dove sono attivi i percorsi per mamme e bebè clicca qui e richiedi di l’iscrizione al gruppo di Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *